Questa e' la MIA lettera e la TUA dové'?

December 7, 2017

 

 

 

E'cosi che inizia l'interesse infinito e smodato di Olivia per le lettere.

La sua lettera,la mia lettera, quella del papa',ma anche quella dei pelosi, della sua nuova amica Ella e via dicendo.

Le riconosce dovunque per strada, nei volantini, sulle macchine..

Ne e'affascinata e le piace riuscire a "leggerle".

Questo e'il periodo sensitivo che precede quello della lettura.

Ad ogni bimbo piace da matti fare lunghissime scritte sui fogli per poi dirti con la voce quello che ha scritto,in un primo momento risulterà' illeggibile(per noi, ma che i nostri bimbi sapranno sicuramente leggerci con minuzia), successivamente comprendera'che la scrittura necessita di segni grafici piu'specifici che possono poi essere tradotti(letti).

L'interesse verso la lettura e la scrittura si manifestera' in ognuno di loro in modo personalissimo e con tempi diversi per ciascuno .

Diciamo che verso i 3/4/5 anni il periodo diventa fertile per questo tipo di interesse.

Lo trovo meraviglioso!

Meraviglioso perche'se noi fossimo capaci di aspettare, ci direbbero proprio loro la strada da seguire!

Mi piace pensare di provarci con Olivia,di aspettare e accompagnare i suoi interessi senza sforzi, in maniera libera e naturale.

Una delle mie frasi chiavi della Maria nazionale, no scherzo, di Maria Montessori e'

AIUTAMI A FARE DA SOLO!!!!!!

Quante volte ci sostituiamo a loro perche'pensiamo sia meglio e sicuramente piu'veloce?

 

Torniamo alla lettura e scrittura e perché ho pensato per Olivia all' alfabeto montessoriano!
 

L'aspetto sensoriale che accompagna spesso l'apprendimento nel metodo Montessori e'molto efficace ,poter toccare con le mani,sperimentare i materiali, sentire il segno aiuta nell'introdurre la nuova informazione insieme ad una sensazione, questo facilita l'associazione tra segno e suono.

SENTO IL MODO IN CUI E' SCRITTO attraverso il tatto. 

 

Veniamo alla pratica

 

 

alfabeto sensoriale/ lettere smerigliate

 

 

sono tavolette quadrate/rettangolari come base ,con la lettera scritta in corsivo minuscolo di un materiale diverso applicata sopra come: carta vetrata, spago,anche semplicemente gomma crepla glitterata che aiuti a sentire il segno quando ci si passa il dito.

esistono proposte in commercio come queste

o e'possibile farsele da se, come abbiamo fatto noi

ti bastera' disegnare le lettere dell'alfabeto in corsivo ritagliarle e attaccarle sulla tavoletta, la rossa per le vocali, blu consonanti ,che so magari tavoletta di legno e gomma crepla sopra!giusto per utilizzare due materiali diversi..

 

 

Alfabeto mobile

 

 

sono le lettere vere e proprie con cui costruire le parole,poi andrebbero sistemate in una scatola a scomparti divisi, noi le abbiamo costruite cosi'

 

 

 

 

si possono acquistare qui

A casa abbiamo una fustellatrice che ci ha permesso di ritagliare l'intero alfabeto in gomma crepla

ma volendo puoi anche stamparle dal pc sempre nei colori rosso per le vocali e blu per le consonanti e plastificarle perche' durino piu' a lungo 

noi abbiamo tagliato circa 10 lettere per ogni vocale e 5 per ogni consonante, cosi poi da poter costruire le parole con facilita'

link su Montessorialbum.com qui

 

Per stimolare l'aspetto sensoriale si puo'utilizzare anche:

Vassoio con farina/sabbia per provare a riprodurre il senso e capire il verso con cui scrivere le lettere, con davanti la lettera smerigliata o quella dell'alfabeto mobile

 

 

Con Olivia giochiamo spesso anche con altre cose come:

 

-Timbri con le lettere da utilizzare ,riconoscere, timbrare a tutto andare!

 

-Biscotti con le lettere ..dell'ikea,Olivia li adora, al mattino compone parole ,cerca lettere, condivide biscotti con laTUA iniziale,

mi scordo sempre di prenderne piu'di un pacchetto!

 

 

 

-Lettere magnetiche frigo arrivate uno dei giorni scorsi con il calendario dell'avvento, sono molto simpatiche e divertenti!

anche queste si possono creare facilmente, da tiger esistono fogli magnetici in cui e'possibile disegnare sul davanti, basta disegnare la lettera e ritagliare e il gioco e'fatto!

 

 

Mamma quanto ho scritto! Il nostro alfabeto non e'perfetto e preciso come quelli in commercio, in piu'ci piace spaziare e non essere troppo rigidi, quindi lo usiamo spesso ma senza che diventi un momento di stress o una vera e propria lezione.

Ci piace l'idea che rimanga una cosa molto libera senza alcuna pretesa, non e'una nostra prerogativa o obiettivo che Olivia impari a leggere o scrivere, lo fara'quando sara' il suo momento, ma e'importante sostenerla in questa sua curiosita' e per questo abbiamo pensato ad un percorso da fare insieme.

se vi va di farci vedere i vostri alfabeti,di dirci cosa ne pensate ..vi aspettiamo!

ciao!

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

QUANDO SIETE FELICI FATECI CASO